1. Cosa facciamo
  2.  » Categoria: "Nessuno resti indietro"

Nessuno resti indietro

La marginalità e la vulnerabilità saranno costanti che, prevedibilmente,continueranno ad accompagnarci nel futuro. Dobbiamo impegnarci per dare un posto e un ruolo a tutti e a tutte nella nostra comunità. La nostra idea di società inclusiva non fa differenza tra gli “ultimi” (detenuti, persone senza fissa dimora, richiedenti asilo) e i “penultimi”, emarginati per ragioni economiche, sociali, di salute. L’ente pubblico insieme con il mondo del volontariato e della solidarietà deve farsi carico di questi bisogni immaginando percorsi di intervento psicologici e sociali che riguardino in particolare anziani e anziane soli, disabili, famiglie in difficoltà, minori, donne che hanno subito violenza, persone dipendenti.

COSA FACCIAMO

Archivio mensile

Teniamoci in contatto!