Futura presenta un’interrogazione sul reparto Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Trento

Lug 21, 2021 | Consiglio provinciale, Interrogazioni, La voce di Futura, Lavoro, sviluppo e dignità, News, Paolo Zanella, Salute per tutti/e

Ostetricia e ginecologia: quali soluzioni per la chirurgia oncologica e la carenza di professionisti?

Premesso che:

in data 10 luglio 2021 con un comunicato stampa, sono stati resi noti gli esiti dei lavori della Commissione interna istituita dalla Direzione generale dell’APSS per approfondire degli aspetti e raccogliere notizie puntuali nell’U.O. di Ostetricia e ginecologia sulla sparizione della ginecologa Sara Pedri e sul clima lavorativo. La Commissione, presieduta dall’allora Direttore sanitario e ora Direttore generale, dott. Ferro, ha concluso che “emergono fatti oggettivi e una situazione di reparto critica che rendono necessario, a partire da lunedì 12 luglio, il trasferimento del direttore dell’Ostetricia e ginecologia di Trento ad altra unità operativa e di un altro dirigente medico ad altra struttura ospedaliera dell’Apss”;

con il trasferimenti del Direttore e della Vicedirettrice dell’U.O. di Ostetricia e ginecologia – il primo sul Percorso nascite, la seconda all’Ospedale di Rovereto – sono venuti a mancare dei riferimento d’eccellenza per la chirurgia oncologica in ambito ginecologico nel centro di riferimento provinciale per questa specialità;

tutte le evidenze scientifiche dimostrano che gli esiti della chirurgia oncologica in termini di guarigione, complicanze, recidive e sopravvivenza sono direttamente correlati all’expertise del team che opera; 

in conseguenza delle spostamento dei due chirurghi, apprendiamo dalla stampa locale che le donne trentine affette da tumori ginecologici si vedono costrette a rivolgersi fuori provincia. L’APSS pare indirizzarle all’Ospedale della Donna e del Bambino di Verona, dal dottor Massimo Franchi.

Considerato altresì che:

nel programma elettorale della maggioranza che oggi governa il Trentino era prevista la riattivazione dei punti nascite periferici;

apprendiamo dalla stampa che, per il pensionamento della Direttrice dell’U.O. e il probabile prossimo abbandono di altri due ginecologi, il reparto di Ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Cavalese andrà in profonda sofferenza;

è nota la carenza di medici a livello nazionale in ogni specialità e questo determina che siano sempre più contesi tra i territori. La ginecologia risulta una delle specialità più a rischio, assieme a medicina d’urgenza e cardiologia, nello studio condotto nel 2018 da ANAAO e ASSOMED;

è noto che per un/una professionista sanitario/a, ancor più se chirurgo/a, il lavoro in realtà a bassa casistica è professionalmente poco allettante, perché manca la possibilità di sviluppare esperienza e di crescere professionalmente. 

Tutto ciò premesso

CHIEDO AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA E ALL’ASSESSORA ALLA SALUTE DI SAPERE:

  1. se le pazienti già prese in carico dal Direttore e dalla Vicedirettrice dell’U.O. di Ostetricia e ginecologia dell’ospedale S. Chiara, attualmente trasferiti in altra sede, continuano comunque ad essere seguite dai due professionisti per dare loro continuità;
  2. se, in attesa di ridefinire stabilmente gli organici dell’U.O. di Ostetricia e ginecologia del S. Chiara, non si ritenga opportuno conferire un incarico libero professionale ad un/una medico/a esperto/a di chirurgia oncologica ginecologica, per evitare mobilità dell’utenza verso altri ospedali fuori provincia, con i conseguenti disagi;
  3. quali soluzioni operative pensa di adottare l’APSS nel caso in cui, nonostante i concorsi, il personale dovesse essere insufficiente per coprire l’organico necessario a tenere aperta l’U.O. di Ostetricia e ginecologia di Cavalese;
  4. se, viste le difficoltà a reperire specialisti/e ginecologi/ghe, non si ritenga opportuno ripensare ai programmi di riaperture dei punti nascite periferici, visto anche le difficoltà a tenere aperto quello di Cavalese per carenza di medici. 

 

Paolo Zanella
Gruppo provinciale FUTURA

 

ARTICOLI RECENTI

COMUNICATI

Archivio mensile

Teniamoci in contatto!

  1. Luoghi di Futura
  2.  » 
  3. Consiglio provinciale
  4.  » Futura presenta un’interrogazione sul reparto Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Trento