L’alienazione del lavoro in salsa e-commerce

Apr 20, 2021 | La voce di Futura, Lavoro, sviluppo e dignità, Luoghi di Futura, News

L’alienazione del lavoro in salsa e-commerce, incontro ieri tra i capigruppo e i lavoratori di Amazon, di seguito il resoconto di Paolo Zanella.R

Leggi sulla stampa dello sfruttamento dei lavoratori da parte delle multinazionali dell’e-commerce. Vedi in TV i lavoratori scendere in strada contro Amazon. Solidarizzi, comprendi perfettamente che le loro condizioni lavorative sono inaccettabili.
Poi ascolti le loro storie dal vivo. Storie di sistematica violazione dei diritti dei lavoratori. Tramite i racconti dei giovani autisti prendono forma le disequità del mondo di oggi che hanno tutto il sapore di uno sfruttamento padronale ante Statuto dei lavoratori.
Ieri ho avuto l’opportunità di ascoltare, assieme ai colleghi capigruppo, i lavoratori di un’azienda che opera nel settore delle consegne di prodotti acquistati tramite e-commerce. Da loro sono arrivati i racconti delle condizioni lavorative cui sono sottoposti.
Sistematica violazione delle più elementari condizioni di sicurezza, sia per l’utilizzo di mezzi non manutentati – a partire dalle gomme lisce -, sia per l’assenza di un adeguato recupero psicofisico.
Sistematica violazione della normativa in tema di orario di lavoro, di riposo settimanale, di pausa pranzo, di lavoro straordinario. Pianificazione dei turni da un giorno per l’altro, sovraccarico lavorativo (si arriva a 250 consegne al giorno), controllo tramite tracciamento da parte del datore di lavoro.
Ai lavoratori abbiamo proposto un’audizione ufficiale in Commissione con l’assessore Spinelli, anche se le leve nei confronti dell’azienda probabilmente non saranno molte. Ciò che potrebbe incidere in qualche modo sarebbe una visita strutturata dell’Ispettorato del lavoro (da noi dell’UOPSAL) perché le violazioni della normativa sulla sicurezza del lavoro sono palesi.
Il quadro normativo è chiaro e, per quanto negli ultimi anni il mondo del lavoro sia stato precarizzato, regole in tema di sicurezza e di rispetto dei diritti basilari esistono. Il problema è il loro mancato rispetto da parte di molte aziende di consegne.
Detto questo rimangono le considerazioni politiche.
Stiamo raggiungendo le punte estreme del consumismo dal divano di casa. Ieri ci hanno mostrato il pacchetto tipo: una scatola di pennarelli reperibile in ogni negozio in città per 2,99 euro. L’economia della comodità, che priva dei rapporti umani, fa risparmiare te e sfrutta gli altri e produce inquinamento.
Ora non è che l’e-commerce sia un male in sé, ma va gestito in una prospettiva di reale utilità (è necessario acquistare una scatola di matite online?!) e sostenibilità socio-economica (non si possono garantire vantaggi solo a consumatore e imprenditore a scapito dei lavoratori) e ambientale (mezzi non inquinanti).
Parliamo di un sistema economico gonfiato dalla pandemia, che ha nutrito le multinazionali dell’e-commerce e le aziende a cui affidano le consegne. Aziende che hanno più che raddoppiato gli utili senza redistribuirli, né garantendo maggiori salari, diritti e stabilità ai lavoratori, né ripartendo il carico di lavoro (aumentato a dismisura su più lavoratori) assumendo nuovi lavoratori.
Lavoratori sotto ricatto padronale in un momento in cui avere un impiego è già una fortuna. Su questo si deve agire facendo rispettare innanzitutto le regole vigenti, perché solo in questo modo saranno rispettati i diritti dei lavoratori e si costringeranno anche le grande piattaforme a convertirsi in e-commrce sostenibile e rispettoso dei diritti.
Intanto piattaforme di e-commerce etico esistono già, utilizziamo quelle.

ARTICOLI RECENTI

Primo appuntamento del percorso congressuale di Futura

Primo appuntamento del percorso congressuale di Futura

Martedì 11 maggio alle 20.30 Futura inaugura il suo percorso congressuale: il primo appuntamento è “Fotografie (mosse) dal mondo” con ospite il filosofo-attivista e imprenditore sociale Lorenzo Marsili. Dopo il suo intervento di apertura, spazio alla discussione!...

leggi tutto

COMUNICATI

Archivio mensile

Teniamoci in contatto!

  1. Comunicati
  2.  » 
  3. La voce di Futura
  4.  » L’alienazione del lavoro in salsa e-commerce