Il consigliere comunale Matthias Cologna ha recentemente incontrato – con esponenti del Team Future e Volt – la consigliera comunale di Trento Giulia Casonato, cui la Giunta ha affidato la “delega in materia di costruzione di una vivibilità urbana e di una socialità notturna consapevoli e vivaci in città”. Trovare un equilibrio tra il desiderio di aggregazione e socialità – che si accompagna inevitabilmente a rumore e assembramenti – e il diritto alla vivibilità per chi abita vicino ai locali della movida cittadina, è un compito tutt’altro che semplice, come sappiamo bene anche a Bolzano.

Bolzano non è ancora riuscita a trovare un equilibrio soddisfacente, preferendo imboccare la via più semplice ma iniqua, vedasi le ordinanze ‘anti-movida’ in piazza Erbe. Con interesse e piacere ho voluto incontrare la collega Casonato, per capire come si sta muovendo la città di Trento e cosa potremmo provare e sperimentare anche noi a Bolzano”, riferisce il consigliere Matthias Cologna.

Tra maggio e giugno comincerà una sperimentazione del Comune di Trento riguardo all’animazione di alcuni parchi cittadini (piazza Dante, parco Solzhenitsyn e parco delle Albere) nelle ore serali. In tutti e tre i parchi saranno coinvolti diversi attori del terzo settore oltre che imprenditori ed esercenti che potranno creare eventi e gestire i chioschi per la somministrazione di bevande. Una volta alla settimana ci sarà inoltre la possibilità di prevedere musica live fino alle 2 in piazza Dante. La sperimentazione è un modo per cercare di venire incontro a giovani e meno giovani che desiderano socializzare, a chi lavora nel settore, ma anche ai residenti del centro, che vedranno spostarsi in una zona meno problematica la movida. Potrebbe inoltre diventare una maniera per prendersi cura di uno spazio sottoutilizzato e migliorarne la qualità, mostrando che le aggregazioni serali e anche notturne possono avere anche un importante valore sociale per tutta la città. 

La socialità è un’esigenza che va gestita, valutando gli interessi di tutti. Crediamo sia necessario sperimentare perciò nuovi approcci: predisporre nei mesi estivi alcuni chioschi sui prati del Talvera con musica dal vivo potrebbe consentire di spalmare meglio con meno problemi chi vuole vivere la città anche di notte”, propone Matthias Cologna.

E’ sempre interessante confrontarsi con realtà diverse ma con dinamiche e dimensioni simili, come per i due capoluoghi. Su questo tema in particolare serve confrontarsi spesso se si vogliono trovare delle soluzioni. Il nostro è un tentativo, ma speriamo possa rispondere a diversi bisogni e aprire la strada a nuovi interventi”, conclude la consigliera trentina Giulia Casonato.

Matthias Cologna, Consigliere comunale di Bolzano
Giulia Casonato, Consigliera comunale di Trento

ARTICOLI RECENTI

Il Progettone rimanga a tutela dei lavoratori più deboli

Il Progettone rimanga a tutela dei lavoratori più deboli

Venerdì si discuterà in Seconda commissione del Consiglio Provinciale il ddl della Giunta che riforma del Progettone. Per scongiurare il rischio che questa proposta di legge (che nasce in primis per adeguare l'affidamento degli interventi di inclusione lavorativa del...

leggi tutto
Non c’è pace per il carcere di Trento: si è dimessa la responsabile della medicina carceraria

Non c’è pace per il carcere di Trento: si è dimessa la responsabile della medicina carceraria

Alla Casa circondariale di Spini di Gardolo, oltre a mancare Direttore/Direttrice dedicato/a (l'attuale è a scavalco su Bolzano), agenti di Polizia penitenziaria (manca oltre il 30% dell'organico rispetto al numero previsto all'apertura dell'istituto penitenziario -...

leggi tutto
Pompaggio di acqua per l’innevamento artificiale delle piste: davvero lo si ritiene ancora un modello sostenibile?

Pompaggio di acqua per l’innevamento artificiale delle piste: davvero lo si ritiene ancora un modello sostenibile?

Premesso che: la delibera di giunta n. 625 del 14 aprile 2022 ha stabilito di rilasciare al Sindaco del Comune di Predazzo, sulla base della deliberazione della Giunta esecutiva del Parco naturale Paneveggio Pale di San Martino n. 7 di data 25 gennaio 2022,...

leggi tutto
Il presidente della Fondazione Demarchi apre una comunità per ragazzi in difficoltà?

Il presidente della Fondazione Demarchi apre una comunità per ragazzi in difficoltà?

Premesso che: l’articolo 6 della legge provinciale n. 16 del 28 dicembre 2020 (legge di stabilità provinciale 2021) ha modificato l’art. 48 della legge provinciale 25/2012, sulla promozione della ricerca e della formazione in ambito sociale, prevedendo che la...

leggi tutto

COMUNICATI

Archivio mensile

Teniamoci in contatto!

  1. Cosa facciamo
  2.  » 
  3. Ambiente e sviluppo sostenibile
  4.  » Movida in centro, Bolzano e Trento si incontrano